sabato 12 ottobre 2013

LE UNGHIE


Il Mago dice che:



Le unghie hanno sempre suscitato un interesse magico e superstizioso in ogni tempo e presso ogni popolo , esse come i capelli continuano a crescere anche dopo la morte de corpo fisico ; quindi sono l'unica parte del corpo che insieme all'anima sopravvivono dopo la morte del corpo fisico.
E' giusto quindi attribuire alle unghie grande importanza .
Un mago nero , quando agisce contro qualcuno , ha bisogno di riprodurre con disegni o bamboline di stoffa o di cera , le sembianze della persona  , oggetto dei suoi malefici, ma il suo compito sarebbe enormemente semplificato se possedesse una ciocca dei suoi capelli o alcuni pezzi di unghia ; in tal caso è come se avesse il nemico incatenato davanti a sè con la possibilità di colprlo a prprio piacimento senza problemi.



unghie
 bambolina
ciocca di capelli


Moniti e superstizioni sulle unghie 

  • Quando una persona si taglia le unghie e le getta a terra , il diavolo le potrebbe raccogliere ed ottenere un grande potere sull'imprudente , ma se costui fa il segno della croce sulle unghie prima di gettarle a terra, il diavolo e le persone  malefiche non potranno utilizzarle . 
  • In certi luoghi dell'area Mediterranea si dice che sia di cattivo gusto e di cattivo auspicio , rosicchiarsi le unghie ; bisogna invece , tagliarle con cura e sotterrate i rimasugli  ,oppure gettarli nel fuoco. 
  • Presso i Romani era proibito tagliarsi le unghie o i capelli mentre si era in viaggio su  una nave a meno che il mare  non fosse gia in burrasca .
  • Un viaggiatore del 1800 racconta che , nell'Africa occidentale ,vi sono molti manicure-pedicure e barbieri ambulanti ; costoro tagliano le unghie e i capelli per mezzo di forbici rudimentali fabbricate  da loro stessi e chiedono un compenso elevato , infatti la loro non è una semplice professione , ma una vera e propria difesa magica per il cliente. Al termine del lavoro il professionista-mago consegna le ciocche e i pezzi di unghie dopo averli esorcizzati , al cliente, il quale dovrà sotterrarli in una buca nota soltanto a lui.
  • Alcune religioni contemporanee fanno esplicito divieto ai loro praticanti di spargere a terra i ritagli delle proprie unghie, vi è l'obbligo di distruggere quello che proviene dal proprio corpo ; infatti se le unghie esistessero in qualche luogo , anche dopo la morte della persona, la sua anima sarebbe condannata a girovagare intorno a questi ritagli , fino a che questi non si siano completamente decomposti.
  • In altri  paesi si dice che una donna incinta ,  se si trovasse a passare su di un terreno dove sn stati sparsi ritagli di unghie , potrebbe subire un aborto o un parto prematuro.


E ancora.....

Tagliarsi le unghie di domenica fa diventare ladri,
tagliarle di lunedi è di cattivo auspicio per tutta la settimana.

E' tradizione popolare che le macchie bianche sulle unghie siano 
denominate " fiori d'amore " : tanti fiori , tanti amanti  , dicono i givani .
In altri luoghi le nuvolette sulle unghie sono presagio
di regali e sorprese positive in arrivo . 

Tagliare troppo presto le unghie dei neonati , impedirà loro 
di parlare a tempo giusto.

Presso  alcune tradizioni , ai bambini bisogna tagliare  le unghie
con i denti, poichè se si usassero le forbici o altri strumenti in ferro,
il bambino  avrà  la tendenza a rubare.


Tagliare le unghie ad un bambino prima che 
abbia compiuto un anno di età
significa ridurre le capacità della sua mente.


Perchè un bambino non debba soffrire il mal di denti
bisogna tagliare le unghie di lunedi.


E' di cattivo auspicio tagliarsi le unghie dei piedi durante la notte 
e seduti sul letto ; questo atto fa svanire la fortuna.






                              

lunedì 7 ottobre 2013

IL DOLCE DEDICATO AL SITO .



Il Mago dice che:


Questo è il dolce ufficiale del sito
si chiama: 

 ARCANO MISTERO 

Ingredienti:

  • Tre uova,
  • 150g di zucchero,
  • 500g di ricotta,
  • un pizzico di vaniglia, di cannella e di sale rosa,
  • 150g di farina di cocco,
  • 100g di farina di riso,
  • una spruzzata di rum,
  • gocce di cioccolato fondente,
  • una bustina di lievito,
  • 45 minuti di cottura nel forno  aalla temperatura di  180 gradi. 

Procedimento:

Sbattere a spuma le uova con lo zucchero, unire la ricotta e mescolare. Amalgamare il sale, la vaniglia e la cannella. Aggiungere la farina di cocco e incorporarla al composto; unire anche la farina di riso e, una volta amalgamato il tutto dare una spruzzata di rum e aggiungere le gocce di cioccolato. Per ultimo, il lievito. Infornare per circa 45 minuti a 180°. Decorare a piacere: qui, cioccolato fondente.









IL DOLCE:
ARCANO MISTERO 
E' PRONTO




Ringrazio di cuore la pasticcera Stefania C. che si è resa disponibile per preparare questo dolce stupendo .
Spero che vi piaccia......

                              

domenica 6 ottobre 2013

LE VOGLIE


Il Mago dice che:


Le "voglie" sono macchie cutanee , sia semplici macchie pigmentate , sia a volte ricoperte di peli . In certe stagioni esse ravvivano i loro colori .
La tradizione popolare dice che esse derivano dai desideri insoddisfatti della madre durante il periodo della gravidanza e si formano nello stesso punto in cui la madre si è toccata , così è necessario che una donna incinta eviti di grattarsi in certi punti, poichè se le venisse un desiderio ,nel momento in cui compie quest'azione , la cosa desierata intensamente verrebbe riprodotta sul corpo del bimbo nello stesso punto.
Per qualcuno è il segno del Diavolo, per altri il segno di Dio . I primitivi pensavano che le voglie comparissero perche la madre del nascituro , avesse avuto qualche esperienza spiacevole o era stata toccata da qualche spirito durante la gravidanza .
Una superstizione degli stati uniti , dice che un bimbo nato con una voglia a forma di corona sulla testa , farà molti viaggi durante la vita.
Siccome  che le voglie erano spesso considerate di buon auspicio , la tradizione consigliava di gettare pepe nero sulla madre in gravidanza , per fare in modo che il bambino nascesse cn le voglie.
La scienza non accette questa credenza popolare ma dice che In verità la presenza di queste macchie scure sulla pelle non c’entrano niente con il mancato soddisfacimento delle voglie, perché sono il risultato di una concentrazione di melanina se sono scure e della dilatazione di capillari sottocutanei nel caso in cui siano rosse o rosate; inoltre, un altro mito da sfatare è che queste macchie siano in qualche modo dannose per il bambino: sono semplicemente delle piccole alterazioni del tutto benigne!

A prescindere dalle credenze popolari, le voglie in gravidanza sono legate  momento che sta vivendo l’organismo della donna e ai cambiamenti ormonali che comportano delle alterazioni nel gusto e nell’olfatto della gestante, che spesso si trova ad avere il desiderio un particolare cibo e ad odiare  un odore fino a poco tempo  primamolto  amato .

Con L'avanzare  della gravidanza aumenta anche l’appetito e il bisogno di più calorie del solito, che spesso si concretizza nel desiderare cioccolato e dolci. Nei limiti della prescrizione di una particolare dieta da parte del ginecologo, si possono soddisfare le voglie della futura mamma, anche se risultassero un po’ elaborate o difficili da reperire, consapevoli  del fatto che questa “voglia” è legata ai cambiamenti che essa sta vivendo.
Ma la scienza ha recuperato dalle tradizioni popolari il nome latino delle voglie che è " Naevi Materni" (  vedi anche il post sui nei su questo stesso sito)