domenica 9 agosto 2015

L'ULTIMO LUPO MANNARO


Il Mago dice che:



Il 14 luglio del 1949 , a Roma , nel parco di Villa Borghese gli agenti di polizia , in una notte di luna piena , trovarono un uomo furioso che guaiva e scavava nel terreno con le unghie insanguinate , minaccianto tutti quelli che cercavano di avvicinarsi .
era uno degli attacchi che soffriva Antonio Rossi , un ex lucidatore disoccupato nato a Roseto degli  Abruzzi( Teramo) nel 1918.
L'uomo disse che gli attachi si manifestavano durante il plenilunio, i capelli si rizzavano, tutto il corpo era pervaso da un caldo tremendo e lui si ritrovava un forza tremenda.
L'acqua lo attirava  e succedeva che si buttasse nel Tevere o nelle fontane di Roma.
Fu considerato " pericoloso per gli altri e per se stesso" e fu condotto in prigione e poi fu rinchiuso in manicomio.
Nel 1949 ebbe l'ultima crisi . Durante la guerra , Antonio Rossi era stato morso da un cane e fu sottoposto ad una cura contro l'idrofobia , ma la cura non fu completata perchè l'ospedale fu occupato dai nazzisti .
Secondo rossi , il male oscuro ebbe inizio in quel frangente oppure perche durante la guerra inalò per lunghi periodi, vapori di benzina .
Per questo chiese una pensione di invalidità per licantropia , che non gli fu mai concessa .