domenica 28 gennaio 2018

CHI SONO TIZIO,CAIO E SEMPRONIO


Il Mago dice che

Al giorno d'oggi , sono nominati da chiunque all'interno di un discorso molto generico , per indicare tre persone qualsiasi .
L'uso dei tre nomi  un questo modo è però giuridica . Il primo ad associarli fra loro fu Irnerio , un noto giurenconsulto dello studio di Bologna tre l' XI e il XII secolo .
A dire il vero i tre nomi erano già usati per lo stesso scopo , ma ognuno singolarmente fin dai tempi degli antichi romani .
Il primo a essere citato per indicare un individuo non specificato fu Sempronio che è un nome di origine greca .
Più tardi si cominciò ad isare anche Caio da Gaio , nome diffusissimo a Roma , e Tizio che deriva da Tito .
Nei testi giuridici romani compariva anche spesso Mevio , poi abbandonato.
Il quartetto diventò cosi un terzetto , che sopravvive ancora oggigiorno nel nostro parlare comune .






























  

martedì 23 gennaio 2018

IL KU KLUX KLAN


Il Mago dice che

Nacque nel 1865 in Tennesee(USA) , come confraternita di ex militari dell'esercito sudista e il suo nome deriva dal greco kiklos che significa "circolo , cerchio" .
Il kkk cominciò a prendere posizioni razziste l'anno seguente , alla fine della guerra civile americana , quando ai neri furono riconosciuti i primi diritti .
Poco dopo nel 1871 , il presidente Ulysses  Grant lo dichiarò fuori legge .
Tuttavia rinacque durante la prima guerra mondiale , complice la povertà diffusa che molti attribuivano ai troppi diritti concessi ai neri , o agli affari dei banchieri ebrei.
Celebre il ritratto che ne fece David Wark Griffith nel filma Nascita di una nazione (1915), dove i membri del klan indossano cappuccio e tonaca bianca , elementi poi diventati tipici della loro rappresentazione .
Il film suscitò molte polemiche poichè il regista secondo alcuni, lasciava intendere che il  ku klux klan  avesse salvato il sud dall'anarchia.






















  

mercoledì 17 gennaio 2018

LA RUOTA DEGLI ESPOSTI


Il Mago dice che

Era un servizio pubblico per evitare che i figli non voluti fossero abbandonati per strada .
La struttura si componeva di un cilindro in legno inserito nel muro esterno dell'edificio che offriva questo servizio ( di solito un ospedale) , nel quale la madre depositava senza essere vista il piccolo e poi faceva girare la struttura , dall'altra parte il neonato veniva preso da un'addetta alla ruota .
La prima fu montata all'ospedale dei Canonici di Marsiglia nel 1188 , mentre in Italia debutto 10 anni dopo , all'Arcispedale di Santo Spirito di Roma, nei pressi del Vaticano , per volere di papa Innocenzo III .
Oltre che in Francia e in Italia , le ruote furono adottate anche in Grecia e in Spagna.
Abolite nel 1923 al loro posto oggi , in alcuni ospedali , ci sono speciali culle termiche .
Peccato che nonostante questi servizi ci siano mamme che buttano i loro figli nei rifiuti....




LA MODERNA RUOTA IN ITALIA 
La legge italiana prevede il diritto alle donne di partorire in anonimato, di essere assistite in ospedale e di non essere perseguite se decidono di non riconoscere il figlio. I tribunali italiani non possono cercare di identificare il padre naturale mentre, per il diritto del neonato ad avere una famiglia, possono dichiararne lo stato di abbandono e mettere in atto le procedure per la sua adottabilità

Malgrado le garanzie offerte dalla legge si verificano numerosi casi di abbandono neonatale, causati spesso dallo stato di clandestinitàdei genitori che temono di essere scoperti e rimpatriati oltre che dalle loro condizioni economiche e sociali che non permettono loro di allevare i figli. Da questa situazione è nata la necessità di ripristinare nuovamente la "ruota degli esposti": naturalmente in forme più avanzate dal punto di vista tecnologico e sanitario. Il 6 dicembre 2006 presso l'ospedale "Policlinico Casilino" di Roma  ha preso a funzionare un presidio denominato "Non abbandonarlo, affidalo a noi". Come le antiche "ruote", il presidio fornisce assistenza e soccorso ai neonati abbandonati, garantendo riservatezza e anonimato alle madri che, per ignoranza o per altri motivi, non vogliano affidarsi alle garanzie offerte dalla legge



















  

domenica 14 gennaio 2018

L'ASTRONAUTA DI PALENQUE


Il Mago dice che

Si tratta della raffigurazione di un misterioso personaggio visibile sul bassorilievo di una tomba Maya a Palenque, in Messico, che mostrerebbe un antico astronauta , o addirittura un extraterrestre , seduto  all'interno di una navicella spaziale.
A dire il vero , il personaggio non sembra essere troppo misterioso , visto che si tratterebbe del re maya K'inic janaab' Pakal ( 603-683d.c.) , i cui resti sono contenuti all'interno del sarcofago e il cui nome è scritto un po' ovunque sulla tomba .
Basta guardare la figura in verticale anzichè in orizzontale , per accogersi che non si tratta di un astronauta , ma del re stesso, ritratto nel momento  in cui è sospeso tra il mondo dei vivi e  quello dei morti .
Il dubbio comunque rimane .. potrebbe essere un re extraterrestre questo apparente astronauta antico?  
Voi che ne pensate?
































  

venerdì 12 gennaio 2018

ADDITARE LE COSE


Il Mago dice che

Un tempo si credeva   che portasse sfortuna additare qualsiasi cosa e additare una nave che sta per salpare si riteneva  la facesse  affondare durante il viaggio .
Alcuni ancora oggi credono che additare il cielo sia un modo di offendere Dio.
Tra i contadini  di un tempo non molto lontano , c'era la credenza che se si additava una zucca , questa si sarebbe seccata .. 



























  

giovedì 4 gennaio 2018

I PUGILI


Il Mago dice che

Come altri sportivi , i pugili, hanno numerose tradizioni che ritengono portino loro fortuna sul ring. 


  • Per alcuni serve portare una banconota da 10 dollari  (10 euro per i pugili europei)
  • Portare una zampa di coniglio
  • Se un pugile vede un capello su un letto o un divano prima di un incontro , gli porterà sfortuna.
  • Nessun pugile vuole essere il primo a salire sul ring .
  • Lo sfidante deve inchinarsi sotto le corde davanti al suo avversario
  • Non bisogna mai portare scarpette nuove in un incontro importante 
  • Bisogna sputare sui guantoni prima di affrontare l'avversario


Queste sono solo alcune superstizioni, ogni pugile ha le proprie  l'importante è vincere ad esempio :

Marciano credeva negli aeroplani, Carnera nelle streghe. Ray Robinson voleva la stanza numero 29 del Garden, Willie Pep prediligeva un cornetto di legno nero e via dicendo ....























  

mercoledì 3 gennaio 2018

LA SVASTICA


Il Mago dice che

La parola svastica , dal Sanscrito, significa " benessere, fortuna felicità" . Il simbolo compare su un vaso trovato ad Argo , in Grecia, e risalente all'VIII secolo A.C. .
Si ritrova anche in India e si sa che venne usata anche dai pellirosse Navajo.
Molto prima dell'ascesa al potere di Hitler nel 1933 , vari archeologi e storici avevano studiato il simbolismo della svastica.
Guido Von List affermò che l'equivalente runico della lettera G era una svastica mascherata .
Secondo List , aveva un significato cosmico come "ruota solare" che simboleggiava l'eterna rinascita e il moto.
Un ricercatore tedesco riteneva che fosse un simbolo cristiano , sostituito successivamente dal crocifisso nel VI secolo.