giovedì 19 luglio 2012

LA BACCHETTA MAGICA

Il Mago dice che:



Ogni  operatore di magia propiziatoria dovrebbe possedere  la sua "bacchetta magica".
La tradizione insegna che essa dovrebbe essere un ramo di nocciuolo o di mandorlo cosi come si fa per la bacchetta da rabdomante .
Costruire una bacchetta magica con le proprie mani è un gesto simbolico di elevato valore propriziatorio, che aiuta a vedere realizzati i propri desideri , allorchè si penserà a essi con maggiore intensità.
La bacchetta magica e' lo strumento utilizzato per dirigere l'energia nei riti magici.
Come creare la propria bacchetta magica:




Procuratevi un bastoncino di legno, un ramo di nocciolo e' l'ideale, non vanno bene legni da falegnameria o da negozio di bricolage, scegliete un rametto dritto e flessibile da un albero nobile (quercia, rovere, ulivo,nocciolo,  cedro).
Deve essere lungo circa 40 cm , staccate le foglie e le ramificazioni. staccate le foglie e le ramificazioni.
Togliete la corteccia con carta vetratao un coltellino, ma comunque rifinitero con carta vetrata, ma senza alterare la forma originaria del ramo.
Sull'estremita' piu' sottile fisserete una punta di pietra o di metallo, a seconda del vostro segno zodiacale.






Per fissare la punta la cosa migliore e' utilizzare una pietra preziosa o un pezzo di metallo con un lato affilato, spingerla nel legno e fermarla avvolgendovi attorno un filo molto resistente (ideale un filo di rame).

L'estremita' piu' grande diventera' l'impugnatura, cosa che otterrete avvolgendola in una sriscia di pelle o di tela, che fisserete con un prodotto collante o una pinzatrice.

Potrete adornare la bacchetta con scritte, nastri colorati, ciondoli, piume e cosi via.
Conservate la bacchetta magica in un astuccio o una scatola ben chiusa, perche'l'umidita' o altri fattori esterni prossono deteriorare il legno.





Upload MP3 and download MP3 using free MP3 hosting from Tindeck.