martedì 15 settembre 2015

GLI EUNUCHI


Il Mago dice che:



Gli eunuchi, uomini castrati, sono stati presenti in tutte le epoche . Erano comuni in molte corti, specialmente in Estremo Oriente e negli harem dell'impero Ottomano.
L'evirazione era una pratica che consentiva di avere persone fidate che sorvegliassero i Ginecei. Ma non solo : poteva anche essere un rito simbolico come nel caso degli hijras , ciò che più si avvicina ad un eunuco moderno.
Queste persone, nè uomini nè donne , vivono in India e in Bangladesh ai margini della società . Son da sempre ghettizzati ma allo stesso tempo vengono invitati alle feste come porta fortuna.


I diritti degli eunuchi

La Corte Suprema pachistana ha riconosciuto per la prima volta i diritti degli ‘eunuchi’ affermando che devono godere di trattamento uguale a tutti gli altri cittadini.  Il presidente del massimo organo giudiziario di Islamabad, Iftikhar Mohd Chaudhry, ha specificato che devono godere di pari diritti in materia di eredita’, impiego e istruzione. Gli ‘eunuchi’ sono vittime di forte discriminazione e emarginazione sociale e spesso sono costretti alla prostituzione.



La situazione in India 


La Commissione elettorale della Nuova Delhi, in India – ha deciso di consentire a transessuali ed eunuchi di indicare il proprio genere nelle schede elettorali del Paese.
Fino a questo momento, i membri di questi gruppi, transessuali ed eunuchi, erano  identificati nelle liste elettorali come individui di genere maschile o femminile, a seconda di quanto veniva dichiarato da loro stessi.
Da questo momento in poi, avranno la possibilità di spuntare la casella “O” che si riferisce ad Other, (“altro” dall’inglese), quando dovranno specificare il loro genere all’interno della pratica elettorale, questo è quanto dichiarato dalla Commissione elettorale indiana.
Tale decisione è stata introdotta per discriminare il meno possibile la popolazione e rispettare tutti coloro che rivendicano la propria identità che non sempre s’inquadra nella comune distinzione tra uomo e donna; pertanto la possibilità di barrare una terza casella, per quanto riguarda il genere, col tempo verrà applicata a tutte le documentazioni che richiedono un’identificazione sessuale.
Gli eunuchi o hijras, per usare un termine indiano, sono una delle comunità più emarginate del paese insieme ai transessuali.

Tanti di loro, infatti, finiscono per chiedere l’elemosina per strada, altri scelgono la prostituzione come unica possibilità per guadagnarsi da vivere. Altri ancora, sfruttando la loro funzione sociale e storica di portafortuna, vengono convocati dai capi famiglia in occasioni di nozze o di nascite affinché la loro presenza possa garantire una maggior protezione da parte delle divinità.
Nel mese di luglio di quest’anno, un tribunale indiano della Nuova Delhi ha emesso una sentenza per legalizzare i rapporti tra persone omosessuali nel paese.
Da questa proposta ne sarebbe conseguita l’abolizione della sezione 377 del codice penale indiano, che precedentemente criminalizzava i rapporti tra persone omosessuali, visti come qualcosa contro natura; purtroppo la sezione rimane ancora valida nel resto del paese, ma di certo è un passo avanti verso una società che sta cambiando e una comunità  che giorno per  giorno, cerca di rivendicare i propri diritti.