sabato 3 marzo 2018

L'INNOMINATO MANZONIANO


Il Mago dice che

La figura storica alla quale potrebbe essere ispirato il personaggio dei promessi sposi è Francesco Bernardino Visconti , o in alternativa il fratello Galeazzo Maria , antenati di Manzoni da parte di madre e signorotti spinti dalle circostanze storiche a comportarsi come briganti .
Di sicuro, era proprietà dei Visconti dal XIV secolo la fortezza di Somasca (lecco) , che Manzoni descrive come castello dell'innominato e dove è probabile che Bernardino abbia trovato rifugio dopo che i suoi beni furono confiscati e una taglia sulla sua testa lo costrinse all'esilio in Svizzera .
Non risulta che Bernardino si sia pentito di fronte al cardinale Federico Borromeo, che incontrò in occasione di una visita pastorale a Triveglio nel 1619 .
Per l'episodio del pentimento quindi , Manzoni potrebbe aver preso spunto dalla vicenda di uno sconosciuto criminale raccontata nelle storie patrie da Giuseppe Ripamonti.