domenica 22 aprile 2012

I VAMPIRI



Il Mago dice che:

Una forma di influenza maligna molto diffusa tra gli abitanti della Slesia,della Moravia e dell zona meridionale dei Carpazi ,è nota con il termine generico di "Vampiro".
Nel linguaggio comune il vampiro è una sorta di pipistrello e infatti si ricorre a tale denominazione  perchè pare che i vampiri umani si trasformino a volte, in enormi pipistrelli che entrano attraverso le finestre mentre le loro vittime stanno dormendo.
Il vampiro è colui che succhia il sangue della vittima,attraverso 2 forellini sulla pelle, più o meno come fanno le zanzare , questi fori sono effettuati all'altezza della gola e di regola, la vittima viene aggradita mentre dorme.
Coloro che diventano vampiri dopo la morte , pare che siano in grado , grazie ad una qualche prodigiosa facoltà ,di uscire dalla bare e mettersi a vagare e di mettersi alla ricerca delle loro vittime.
Quando il cadavere viene riesumato, ha un aspetto fresco,una bella carnagione rosea e il sangue ancora nel corpo. Pare che  l'unico modo sicuro per uccidere i vampiri sia  conficcargli un cuneo di legno in mezzo al petto oppure tagliargli la testa : così facendo sgorgherà un gran fiotto di sangue ed il vampiro è ucciso per sempre.
la tradizione dice anche che chi viene morso da un vampiro , diventa vampiro a sua volta.




Vampiri moderni

Anche ai giorni nostri si conoscono delle specie di vampiti . In un articolo sui "vampiri" molto interessante ,pubblicato nella "occult review" nel giugno del 1908 , il dottor  Franz Hartmann , descrisse  un metodo di cio cher potrebbe essere una forma di vampirismo naturale. l'autore fa riferimento alla Bibbia ( I Libbro dei Re ,I) ed allude a certi procedimenti grazie ai quali , una persona riesce a succhiare energia vitale da un'altra, stabilendo in intimo contatto. 
Questo fenomeno naturale è governato da leggi ben precise , per l'ingnoranza della quali molte persone sono finite vittime del "vampirismo moderno"

Ti mancano le energie?
occhio al vampiro

Vampiro è diventato sinonimo di Dracula , protagonista del romanzo di  Bram Stoker, pubblicato nel 1897. 
Per il suo personaggio l'autore irlandese prese ispirazione da più fonti :
  • la tradizione greca , con la storia del givane Menippo,che sfuggi alla bella Fenicia di cui era innamorato un attimo prima di essere vampirizzato;
  • le leggende Slave popolate di defunti che tornanoin vita succhiando il sangue delle loro vittime ;
  • un personaggio storico realmente esistito , il crudele principe romeno Vlad (detto Dracul,perchè era insignito del Drac, l'ordine del Drago) che seminò il terrore nell'europa centrale verso la metà del 1500;
  • un'epidedemia di peste che si diffuse in Ungheria portats probabilmente dai pipistrelli

E dai  pipistrelli Dracula ha ereditato le sue ali a mantella e i denti accuminati. 
psicologicamente il vampiro incarna la brama di vivere in eterno, un desiderio contronatura , che viene incarnato da un personaggio negativo. Ma se in sogno vi succhiano il sangue provate  a guardare più vicino: forse c'è qualcuno che nella vita si appoggia totalmente a voi togliendovi tutte le energie.



principe vlad