sabato 28 aprile 2012

I FUOCHI FATUI











 
Il Mago dice che:



Si possono vedere solamente durante la notte , passeggiando tra tombe incastonate tra il terreno o zone acquitrinose corredate da paludi.
Sono i fuochi fatui, le cui leggende hanno terrorizzato molte generazioni, perchè secondo le credenze popolari , ogni piccola fiammella è l'anima di un defunto, che vaga per un'ultima volta sulla terra dei viventi, prima di intraprendere il suo viaggio verso il purgatorio.
A volte i fuochi fatui hanno anche ucciso: in molti casi diverse persone , sorprese dal buio , si sono spaventate fino alla morte alla vista improvvisa di queste fiammelle.
E' da circa 200 anni che i fuochi fatui sono diventati oggetto di studio e di discussione scientifica.




Queste fiammelle sono il risultato di una reazione chimica fra i gas prodotti  dalla decomposizione degli organismi e l'ossigeno dell'aria , questo gas si chiama fosfina ed è un gas incolore che viene prodotto durante il processo di putrefazione ( ecco perche paludi e cimiteri sono teatro dei fuochi fatui) e ha un inconfondibile odore di pesce marcio.
Questo gas una volta libero nell'aria reagisce con l'ossigeno e si incendia.
Alcuni scienziati sostengono che la reazione chimica può avvenire grazie alla presenza del metano , ma secondo le testimonianze i fuochi fatui sono "freddi" una caratteristica in contrasto con il metano , le fiamme provocate dal metano sono bluastre ,mentre i fuochi fatui sono di colore giallognolo.
Ecco perchè si è arrivati ad un'altra conclusione: i fuochi fatui  non sono il risultato di una combustione ma di un altro fenomeno , la chemiluminescenza. In questo caso l'energia liberata dalle reazioni chimiche non è calore, ma soltanto luce visibile .
In natura questo fenomeno ha il nome di bioluminescenza e riguarda animali e vegetali.
Uno degli esempi più famosi è quello delle lucciole , in cui grazie al luciferase ,la luciferina presente nell'addome dell'animale,reagisce con l'ossigeno , producendo piccoli lampi di luce durante il corteggiamento.





La luce fredda artificiale viene sfruttata nelle lightstik , quelle barrette di plastica che dopo essere state spezzate si illuminano di una vivida luce di colore verde .
La tradizione dice che bisogn evitare di fischiale all'indirizzo dei fuochi fatui , e per scacciarli bisogna semplicemente mettere un ago nel terreno e scappare, si dice che i fuochi fatui fuggiranno attraverso la cruna dell'ago.