giovedì 26 marzo 2015

LA PASQUA


Il Mago dice che:

La Pasqua cristiana trae la sua origine da Pèsach, cioè la Pasqua ebraica, e tramite Gesù e la sua passione, la sua morte e la sua risurrezione, Dio porta a compimento il disegno salvifico pensato per tutti gli uomini.
L'Ultima Cena di Gesù si svolge all'interno della celebrazione del Séder di Pèsach.
 Presso i cristiani la Pasqua commemora la resurrezione di Cristo e viene
 celebrata tra il 22 Marzo e il 25 Aprile. All'inizio  ricordava
l'Ultima Cena avvenuta il giovedì precedente l'ultima Pasqua di Gesù, e
 inoltre la Sua morte e resurrezione. Di  seguito la chiesa occidentale
celebrerò la Pasqua solo in memoria della resurrezione quindi la maggior
festa dell'anno liturgico.

La Pasqua settimanale, la "domenica", celebrata sin dai primi tempi, diventò
ufficialmente giorno festivo solo dal 321, con una legge dell'imperatore
Costantino, ma per i cristiani lo era già da oltre un secolo.
Dalla metà del secondo secolo si cominciò ad organizzare un periodo di
preparazione alla Pasqua annuale, periodo che, all'inizio del quarto secolo
appare già di 40 giorni: Quaresima.
Le usanze della Pasqua sono tantissime , ma il consumismo le ha rese triviali e grossolane.


Bagnarsi gli occhi 

Una volta le campane riprendevano a suonare la mattina del Sabato Santo , allora la gente si bagnava gli occhi cnei fossi , nll'acqua di bollitura delle uova e nelle fonti.
Questo atto serviva a proteggere la salute degli occhi , ma era anche un segno di devozione perchè si diceva che mentra le campare suonavano tutte le acque erano benedette.
Oggi il tutto avviene nella veglia di pasqua, ma il significato è uguale.

Le uova

Senza spigoli e angoli con il guscio fragile ma se lo si comprime per il lungo molto resistente l'uovo è uno scrigno perfetto che racchiude in sè la vita nascente , il grembo materno primordiale, la primavera e la Pasqua, l'origine e la rinascita.
Sono questi i motivi che rendono le uova l'elemento principale della Pasqua durante la quale vengono usate,consumate e presentate in tanti modi.

Dipinte a Mano

E' un' usanza antichissima , talmente antica che pare che Maria Maddalena le regalasse in segno di pace.
Gli antichi romani le dipingevano di rosso , poi i colori rituali diventarono il rosso e il verde
Le uova devono essere benedette il sabato santo, ci sono ancora chiese che celebrano questo rito.

LA DATA DELLA PASQUA 

La festa della Pasqua è mobile, viene fissata di anno in anno nella domenica successiva al primo plenilunio successivo all'Equinozio di Primavera (il 21 marzo).

Dunque la data della Pasqua è compresa tra il 22 marzo ed il 25 aprile. Infatti, se proprio il 21 marzo è di luna piena, e questo giorno è sabato, sarà Pasqua il giorno dopo (22 marzo); se invece è domenica, il giorno di Pasqua sarà la domenica successiva (28 marzo). D'altro canto, se il plenilunio succede il 20 marzo, quello successivo si verificherà il 18 aprile, e se questo giorno fosse per caso una domenica occorrerebbe aspettare la domenica successiva, cioè il 25 aprile,

Una volta stabilita la data della Pasqua si procede a ritroso per determinare la durata della Quaresima e la collocazione sul calendario del Carnevale e del Mercoledì delle Ceneri.