domenica 29 maggio 2011

IL QUADRIFOGLIO E IL TRIFOGLIO



Il Mago dice che:


La tradizione sostiene che Eva rubò un quadrifoglio dal paradiso terrestre prima di andarsene.
Sicuramente il quadrifoglio è il talismano più conosciuto ne mondo occidentale , si dice che porti fortuna a chiunque ne trovi uno, soprattutto se viene regalato ad un'altra persona .
Si pensa che chi trova questo speciale talismano naturale , incontrerà l'amore lo stesso giorno , se a trovarlo è un uomo ,sfuggirà al servizio militare ( naturalmente negli stati dove vige ancora la chiamata alle armi ... in italia la leva obbligatoria è stata abolita ).
Durante la seconda guerra mondiale la tradizione sosteneva che un uomo che trovasse un quadrifoglio e lo portasse all'occhiello non sarebbe stato richiamato in guerra, se veniva trovato durante la notte di San Giovanni (24 Giugno) avrebbe conferito poteri magici.

Il trifoglio invece , è considerato simbolo della trinità , e pertanto fornisce protezione contro il male e la stregoneria . Nella medicina popolare , pare che gli infusi di trifoglio guariscano diverse malattie della pelle .
La tradizione sostiene che i Druidi siano stati i primi a credere nel potere del quadrifoglio e a ritenere che chi possedesse questo talismano ,fosse in grado di vedere streghe e spiriti riuscendo ad evitarli facilmente.
Nella varietà a 5 foglie ,le tradizioni variano, secondo alcuni trovare una piantina a5 foglie significa che si diventerà ricchi, secondo altri è considerato un presagio sfortunato che causerebbe malattie al ritrovatore della piantina a 5 foglie , a meno che non ci  si liberi subito della piantina.




il Trifoglio
 (il quadrifoglio dovete cercalo
ancora meglio se lo vedete casualmente)





sabato 28 maggio 2011

IL NEO



-->

-->





Pubblicita e affiliazione per micro-sponsorizzazione


Il Mago dice che:
Il neo è stato da sempre un vezzo molto ricercato della bellezza muliebre,al punto che nel 1500 fiorì letteralmente , specialmente in Italia, l'arte di divinare la sorte tramite i nei.
Questa arte era detta neviomanzia , e tra i suoi cultori più famosi ebbe personaggi del calibro di Gerolamo Cardano.
I nei erano visti come portafortuna , come segni di un destino  leggibile "geograficamente"sul corpo umano , esiste un'ampia letteratura sull'argomento, benchè non sia facile reperirla , visto che si tratta di publicazioni  che vanno dall'antichità fino al 600.
Passando al significato dei nei , più che la grandezza . la forma che aveva o il suo colore, era importantissima la loro posizione sul corpo umano .
 Un trattato molto antico dice che:
  • I nei sul lato sinistro sono considerati sfortunati, sul lato destro portano fortuna
  •  un neo sul polso sinistro significa affanni e problemi , ma anche ricchezze durevoli.
  • Una donna che ne avesse uno sul braccio destro, avrebbe ereditato ricchi averi.
  • un neo sulla fronte di un uomo era indizio di laboriosità.
  • Un neo sulla fronte di una donna indicava la possibilità di avere molti figli.
  • Se il neo si trova sul fondoschiena ,indica benefici provenienti dall'amicizia di  persone molto influenti.
  • Un neo sulla scapola destra , l'uomo avrà buona salute e molta energia fisica, mentre una donna vedrà crescere le proprie ricchezze crescere piano piano.
  • Un neo sul naso indica successo negli affari.
  • Un neo sul seno sinistro di una donna si riteneva le consentisse di scegliere qualsiasi uomo desiderasse, invece sul seno destro indica miseria.
  • un neo sulla spalla indica fermezza.
  • Un neo sulle gambe indica caparbietà.
  • un neo sul mento indica fedeltà verso gli amici.
  • I peli che crescono sui nei sono considerati indizi di grandissima fortuna .
  • Esiste una filastrocca che fornisce altre indicazioni: "un neo sul braccio non ti farà male, un neo sul labbro , sei spiritoso e sfacciato. Un neo sul collo porta soldi a palate , un neo sulla schiena porta soldi a mucchi , un neo sull'orecchio porta soldi tutti gli "anni"
Per chi vuole fare un'indagine sul significato di suoi nei ( o quelli di un amico) deve cercare la traduzione latina del raro ( quasi introvabile) trattato dell'indovino Melampo dal titolo     " De naevis olaceis in corpore" un trattato di poche pagine sull'interpretazione dei nei sul corpo.





glitter-graphics.com












Ricerca personalizzata













Condividi







Protected by Copyscape Duplicate Content Tool

-->






venerdì 20 maggio 2011

L'ANNO BISESTILE





Il Mago dice che:

Con questo video vi verra spiegata la storia del calendario e del perchè esiste l'anno bisestile 
buona visione....






SUPERSTIZIONI RIGUARDO ALL'ANNO BISESTILE
  • Gli anni in cui vi è un giorno in più nel calendario , il 29 Febbraio, sono favorevoli per tutte le nuove iniziative,e i cambiamenti della nostra vita o nel proprio lavoro.
  • Nascere il 29 Febbraio , invece non è tanto fausto , perchè non si avrà  la possibilità di festeggiare il compleanno ogni anno.
  • Un tempo si riteneva che i bambini concepiti o nati in questo giorno , fossero particolarmente fortunati .
  • Una tradizione narra che , durante un anno bisestile, una ragazza possa dichiararsi al compagno prescelto , senza sentirsi impertinente.
  • In Scozia , una ragazza che vuole dichiararsi all'amato, deve indossare una sottoveste di flanella scarlatta, che deve essere parzialmente visibile sotto il vestito. Se non viene indossata, l'uomo può rifiutare la proposta.

























sabato 14 maggio 2011

I FANTASMI



-->

-->






Pubblicita e affiliazione per micro-sponsorizzazione


Il Mago dice che:








Fredrick W.H. Myers , fondatore della società per le ricerche psichiche, definisce un fantasma "manifestazione di energia personale persistente" .
Tutto ciò significa che quando si vede,si avverte o si agisce su qualcosa che sia collegato a qualcuno che sia morto , può effettivamente essere presente un fantasma.
Quindi , se si sogna un defunto, può essere l'effetto del suo fantasma .
Analogamente , se sentite la presenza di un morto , che vi sta accanto o che vi tocca , se la foto o il quadro di un defunto cade dal muro o viene misteriosamente alterato , tutto ciò viene attribuito ad un fantasma .
Da menzionare infine quegli strani avvenimenti in cui si vede veramente camminare la forma di un defunto .
Recentemente un sondaggio sul tema dei fantasmi ha indicato che il 70 % dei vedovi e delle vedove riteneva di avere ricevuto un qualche tipo di messaggio dal consorte  poco dopo la morte.
Di sicuro c'è che l'idea dei fantasmi sembra essere con noi fin da tempi remoti e permane malgrado i progressi della scienza .

COME PROTEGGERSI DAI FANTASMI
Per evitare un fantasma , bisogna prendere 2 pezzi di legno di sorbo ,legarli a forma di croce con filo rosso e poi va inserito tra la fodera e il tessuto del cappotto... tutto questo terrà lontano i fantasmi e anche le streghe.....


















Ricerca personalizzata












Condividi








Protected by Copyscape Duplicate Content Tool


div style="text-align: center;">

lunedì 9 maggio 2011

LE ECLISSI

Il Mago dice che:






Poco capite dagli antichi, le eclissi sone sempre state considerate con rispetto e timore, soprattutto per le eclissi di sole , perchè l'astro è fonte di energia per tutto il mondo vivente.
Presso gli antichi Romani era un reato considerare  che le eclissi fossero un fenomeno naturale piuttosto che divino.
L'antico libro di storia cinese "chou king" parla della prima eclissi registrata , che è avvenuta il 22 Ottobre 2136 a.c.
Durante l'eclissi i cinesi dovevano suonare i tamburi e i gong , scagliare frecce in aria e fare tanto baccano, si pensa che facessro tutto cio per spaventare il mostro ( si riteneva che fosse un rospo) che minacciava di divorare il sole .
Gli storici pensano che i Babilonesi siano stati i primo a scoprire un "saros" ovvero un ciclo di 223 intervalli tra lune nuove , dopo le quali erano ricorrenti le eclissi di sole e di luna.
Perciò , se si vede una eclissiin un dato giorno, è probabile che essa si ripeta dopo 18 anni , 10 giorni, 7 ore e 3/4 , sarà visibile dallo stesso punto di osservazione ma non avrà lo stesso aspetto.
Alcuni esperti ritengono che "saros"fosse conosciuto anche dai Cinesi , il primo uso documentato di questo metodo fu quello di Talete di Mileto scienziato e politico Greco , che previde  correttamente un'eclissi per il 28 Maggio del 585 a.c.

Pare che Cristoforo Colombo usò la prevista eclissi del 2 Aprile 1493 , per ottenere dagli abitanti della Giamaica ,le provviste di cui avevano bisogno lui ed il suo equipaggio.
Quando gli indigeni si dimostrarono riluttanti ad aiutarlo, lui minaccio una vendetta divina , affermando che quella notte la luce della luna si sarebbe spenta.
Quando l'eclissi si manifestò , gli indigeni corsero Da colombo a chiedere aiuto , il quale magnanimamente concesse.
Poiche la scienza moderna e l'astronomia hanno chiarito le cause naturali delle eclissi , è bene ricordarsene nel valutare altre superstizioni.
qui troviamo un classico esempio di ignoranza sconfitta dalla conoscenza e dalla verità.

ECLISSE DI SOLE






ECLISSE DI LUNA






sabato 7 maggio 2011

L'OMBRELLO





Il Mago dice che:











L'ombrello è un oggetto che serve a riparare l'uomo dalle intemperie ,quali la pioggia, la neve, la grandine e il sole troppo caldo ( la parola ombrello deriva proprio da ombra, a dimostrazione che i primi servissero proprio per ripararsi dal sole).
Non si conosce di preciso né il periodo, né il luogo in cui l'ombrello fu inventato. Si crede che derivi dall'oriente (Giappone, Cina o India); alcuni pensano che  fosse presente anche nell'antico Egitto. In Cina era associato  al culto dell'Imperatore, come oggetto sacro; nell'Egitto dei Faraoni era consentito usarlo solo ai nobili; in Giappone proteggeva i Samurai ed ora è un vero e proprio simbolo nazionale. Nella Grecia classica era utilizzato prevalentemente dalle donne nell'ambito del culto di Dionisio, mentre durante l'Impero Romano veniva  usato come accessorio di abbigliamento vezzoso e seducente dalle donne più ricche. Infine entrò anche nell'iconografia pontificia come oggetto di pertinenza del Papa. L'ombrello è un oggetto antichissimo, che ha avuto durante i secoli varie funzioni, ma non quella per cui è utilizzato oggi, che è di riparare dalla pioggia.
Fino al Settecento l'ombrello (che era costruito con la pelle o, successivamente, con tela cerata) è rimasto un oggetto in uso solo fra i nobili e le classi abbienti ed era portato da un servo come distintivo onorifico. Per la pioggia si usavano mantelli e cappucci. Solo nell'Ottocento si è iniziato a diffondere l'uso dell'ombrello come parapioggia; occorre dire che anche oggi in molti paesi del Nord Europa l'ombrello viene considerato come un accessorio un po' stravagante e preferiscono bagnarsi, piuttosto che portarne uno.
Le usanze relative all'ombrello sono tante qui di seguito ne citerò solo alcune, vediamole :
  • E' assolutamente vietato aprire un ombrello in casa , a meno che non sia rivolto con la punta verso terra : il farlo è un gesto che porta jella , quindi è meglio vigilare  che neppure ignari famigliari compiano questo atto.
  • Quando lo mettete ad asciugare in casa non andrà mai messo al centro di una stanza , nè in prossimità del letto bensì in un angolo dove nessuno possa inciamparvi.
  • Assolutamente vietato aprire un ombrello all'ippodromo perche se giocate il gesto porterà sfortuna a voi.Se non giocate porterà sfortuna a chi vi sta osservando e ha , invece effetuato la puntata.
  • Porta fortuna  avere un ombrello sempre pronto nell'anticamera di casa : servirà ad evitere ogni genere di spiacevoli imprevisti  .
  • Se state passeggiando con un ombrello (chiuso) di quelli con il manico curvo e vi capite di incontrare una persona ritenuta menagramo , potrete neutralizzarne l'effetto mettendovi subito l'ombrello sull'avambraccio.
  • Non si dovrà mai dimenticare di riparare un ombrello rotto o scucito : il non farlo porta gravi ritardi o impedimenti in qualcosa che ci sta a cuore.

A Gignese (vicino a Verbania ) esiste un Museo dell'Ombrello e del Parasole, unico al mondo, che racconta non solo la storia dell'oggetto, ma anche quella degli ombrellai del Vergante e del Mottarone. Nell'Ottocento questi erano diventati una forte corporazione di artigiani itineranti, dotata persino di un gergo segreto per trasmettere i segreti del mestiere senza essere compresi dai non iniziati.




























venerdì 6 maggio 2011

LE PERSONE MANCINE




-->

-->








Pubblicita e affiliazione per micro-sponsorizzazione


Il Mago dice che:


Statisticamente , quasi il 7% della popolazione è mancino , ma nel medioevo essere mancino  poteva indurre il sospetto di stregoneria .
Se un mancino viene obbligato a usare la mano destra , diventerà balbuziente.
Un tempo era consuetudine addestrare i mancini a scrivere con la mano destra .
Una credenza europea sostiene che porti sfortuna incontrare una persona mancina  il martedi mattina , invece incontrarla in uno degli altri giorni di mattina, porta fortuna.
Sicuramente la ragione per cui i mancini sono discriminati è dovuto con l'associazione del diavolo con la sinistra.
Un'altra tradizione dice che i mancini sono impacciati , tuttavia Leonardo Da vinci dipinse la Gioconda con la mano sinistra , e i mussulmani usano  la mano sinistra per tutti gli atti impuri , compreso quello di accarezzare i cani .
La parola " sinistro" ha assunto il significato di minaccioso.









Ricerca personalizzata














Condividi








Protected by Copyscape Duplicate Content Tool

-->