domenica 29 aprile 2012

I TESCHI DI CRISTALLO









-->
--> Pubblicita e affiliazione per micro-sponsorizzazione
Il Mago dice che:



Da molti secoli le loro orbite brillano di una luce sinistra , fissando il nulla ,sono teschi di cristallo ,riproduzione perfetta di crani umani ottenuti da un singolo blocco di cristallo trasparente.
Risalgono al periodo Maya, provengono dal centro america e hanno messo in difficoltà gli studiosi che non riescono a spiegare come siano stati costruiti.
Una leggenda Maya racconta che un giorno i teschi si riuniranno per dare inizio ad una nuova era : il 21 Dicembre 2012.
Il teschio più famoso è quello in posseduto da Anna mitchell-Hedges . Nel 1927 ,suo padre , l'esploratore Frederik Mitchell-hedges va in cerca di prove sull'esistenza di Atlantide , mentre girovagava tra le rovine del sito archeologico delle antiche rovine Maya di Lubaantun, la figlia Anna sgorge qualcosa :è un teschio di cristallo che oggi Anna espone periodicamente ai turisti.





Si tratta di un un unico blocco di cristallo di quarzo ,pesa circa 5 kg ed è largo e alto circa 13 cm e lungo 18 cm , ha piccole anomalie alle tempie e agli zigomi , ma rappresenta una perfetta copia di un cranio umano.

Vista la dimensione abbastanza piccola si è pensato ad un teschio femminile . Nel 1970 il teschio fu sottoposto ad un'analisi completa che fu eseguita da esperti in cristallografia computerizzata , e come supervisore ai test era presente il restauratore Frank Dorland .
iIrisultati furono sorprendenti : il teschio era stato scolpito lungo l'asse principale del blocco di cristallo ,gli scultori di oggi sanno che esso rappresenta l'asse di simmetria secondo la quale si sistemano gli atomi del solido; e sanno che questo asse deve essere rispettato altrimenti il rischio di frantumanzione  del pezzo durante  la lavorazione sarebbe altissimo .
Le analisi non riscontrarono graffiature di strumenti metallici o moderni, si ipotizzò che la lavorazione fosse avvenuta con punte di diamante , e la rifinitura cn una miscela abrasiva di polvere di silicio e acqua , quindi una lavorazione antica era verosimilmente possibile.
Per produrre il teschio con questa tecnica ,però, sarebbero serviti 300 anni di lavoro e gli esperti non hanno saputo spiegare il mistero, quindi i 13 teschi di cristallo ritrovati conservano ancora il loro mistero .




VEDIAMO IN QUESTO VIDEO
I 13 TESCHI DI CRISTALLO
CHE SON STATI RITROVATI










                          
Ricerca personalizzata
Condividi Protected by Copyscape Duplicate Content Tool -->
-->



sabato 28 aprile 2012

I FUOCHI FATUI











 
Il Mago dice che:



Si possono vedere solamente durante la notte , passeggiando tra tombe incastonate tra il terreno o zone acquitrinose corredate da paludi.
Sono i fuochi fatui, le cui leggende hanno terrorizzato molte generazioni, perchè secondo le credenze popolari , ogni piccola fiammella è l'anima di un defunto, che vaga per un'ultima volta sulla terra dei viventi, prima di intraprendere il suo viaggio verso il purgatorio.
A volte i fuochi fatui hanno anche ucciso: in molti casi diverse persone , sorprese dal buio , si sono spaventate fino alla morte alla vista improvvisa di queste fiammelle.
E' da circa 200 anni che i fuochi fatui sono diventati oggetto di studio e di discussione scientifica.




Queste fiammelle sono il risultato di una reazione chimica fra i gas prodotti  dalla decomposizione degli organismi e l'ossigeno dell'aria , questo gas si chiama fosfina ed è un gas incolore che viene prodotto durante il processo di putrefazione ( ecco perche paludi e cimiteri sono teatro dei fuochi fatui) e ha un inconfondibile odore di pesce marcio.
Questo gas una volta libero nell'aria reagisce con l'ossigeno e si incendia.
Alcuni scienziati sostengono che la reazione chimica può avvenire grazie alla presenza del metano , ma secondo le testimonianze i fuochi fatui sono "freddi" una caratteristica in contrasto con il metano , le fiamme provocate dal metano sono bluastre ,mentre i fuochi fatui sono di colore giallognolo.
Ecco perchè si è arrivati ad un'altra conclusione: i fuochi fatui  non sono il risultato di una combustione ma di un altro fenomeno , la chemiluminescenza. In questo caso l'energia liberata dalle reazioni chimiche non è calore, ma soltanto luce visibile .
In natura questo fenomeno ha il nome di bioluminescenza e riguarda animali e vegetali.
Uno degli esempi più famosi è quello delle lucciole , in cui grazie al luciferase ,la luciferina presente nell'addome dell'animale,reagisce con l'ossigeno , producendo piccoli lampi di luce durante il corteggiamento.





La luce fredda artificiale viene sfruttata nelle lightstik , quelle barrette di plastica che dopo essere state spezzate si illuminano di una vivida luce di colore verde .
La tradizione dice che bisogn evitare di fischiale all'indirizzo dei fuochi fatui , e per scacciarli bisogna semplicemente mettere un ago nel terreno e scappare, si dice che i fuochi fatui fuggiranno attraverso la cruna dell'ago.


 




domenica 22 aprile 2012

I VAMPIRI



Il Mago dice che:

Una forma di influenza maligna molto diffusa tra gli abitanti della Slesia,della Moravia e dell zona meridionale dei Carpazi ,è nota con il termine generico di "Vampiro".
Nel linguaggio comune il vampiro è una sorta di pipistrello e infatti si ricorre a tale denominazione  perchè pare che i vampiri umani si trasformino a volte, in enormi pipistrelli che entrano attraverso le finestre mentre le loro vittime stanno dormendo.
Il vampiro è colui che succhia il sangue della vittima,attraverso 2 forellini sulla pelle, più o meno come fanno le zanzare , questi fori sono effettuati all'altezza della gola e di regola, la vittima viene aggradita mentre dorme.
Coloro che diventano vampiri dopo la morte , pare che siano in grado , grazie ad una qualche prodigiosa facoltà ,di uscire dalla bare e mettersi a vagare e di mettersi alla ricerca delle loro vittime.
Quando il cadavere viene riesumato, ha un aspetto fresco,una bella carnagione rosea e il sangue ancora nel corpo. Pare che  l'unico modo sicuro per uccidere i vampiri sia  conficcargli un cuneo di legno in mezzo al petto oppure tagliargli la testa : così facendo sgorgherà un gran fiotto di sangue ed il vampiro è ucciso per sempre.
la tradizione dice anche che chi viene morso da un vampiro , diventa vampiro a sua volta.




Vampiri moderni

Anche ai giorni nostri si conoscono delle specie di vampiti . In un articolo sui "vampiri" molto interessante ,pubblicato nella "occult review" nel giugno del 1908 , il dottor  Franz Hartmann , descrisse  un metodo di cio cher potrebbe essere una forma di vampirismo naturale. l'autore fa riferimento alla Bibbia ( I Libbro dei Re ,I) ed allude a certi procedimenti grazie ai quali , una persona riesce a succhiare energia vitale da un'altra, stabilendo in intimo contatto. 
Questo fenomeno naturale è governato da leggi ben precise , per l'ingnoranza della quali molte persone sono finite vittime del "vampirismo moderno"

Ti mancano le energie?
occhio al vampiro

Vampiro è diventato sinonimo di Dracula , protagonista del romanzo di  Bram Stoker, pubblicato nel 1897. 
Per il suo personaggio l'autore irlandese prese ispirazione da più fonti :
  • la tradizione greca , con la storia del givane Menippo,che sfuggi alla bella Fenicia di cui era innamorato un attimo prima di essere vampirizzato;
  • le leggende Slave popolate di defunti che tornanoin vita succhiando il sangue delle loro vittime ;
  • un personaggio storico realmente esistito , il crudele principe romeno Vlad (detto Dracul,perchè era insignito del Drac, l'ordine del Drago) che seminò il terrore nell'europa centrale verso la metà del 1500;
  • un'epidedemia di peste che si diffuse in Ungheria portats probabilmente dai pipistrelli

E dai  pipistrelli Dracula ha ereditato le sue ali a mantella e i denti accuminati. 
psicologicamente il vampiro incarna la brama di vivere in eterno, un desiderio contronatura , che viene incarnato da un personaggio negativo. Ma se in sogno vi succhiano il sangue provate  a guardare più vicino: forse c'è qualcuno che nella vita si appoggia totalmente a voi togliendovi tutte le energie.



principe vlad